Stefano Bombardieri

Panoramica

L'artista italiano Stefano Bombardieri è noto per le sue sculture grandi e audaci che spesso includono come soggetti animali selvatici come: balene, rinoceronti, coccodrilli ed elefanti. Ha acquisito e affinato le sue conoscenze sull'arte nello studio del padre attraverso la sperimentazione e l'uso di tecniche artistiche con molteplici materiali.

Bombardieri abbraccia un approccio profondamente filosofico all'arte, concentrandosi su temi come il tempo e la sua percezione, l'uomo e il significato dell'esistenza e l'esperienza del dolore nella cultura occidentale. Ha descritto il suo lavoro come minimale e concettuale, caratterizzato da un grande mix di strumenti e mezzi artistici, che vanno dalle grandi sculture alle installazioni video.

Nei suoi primi anni Bombardieri si concentrò sulla scultura figurativa e fu fortemente influenzato dai maestri del '900 come Boccioni e Balla - pittori del movimento futurista.

Dagli anni '90 espone sia in spazi pubblici che in gallerie. Tra le sue installazioni ricordiamo quelle situate nel centro di Ferrara, Faenza, Bologna, Saint Tropez e Posdam. Nel 2009 tiene la sua personale 'Il conto alla rovescia degli animali' nella suggestiva cornice di Pietrasanta.

Oltre a numerose mostre collettive e personali in tutto il mondo, ha partecipato più volte alla Biennale di Venezia e le sue opere sono state esposte nelle principali gallerie d'arte in Italia e all'estero. Bombardieri continua a lavorare in Italia, Francia, Svizzera, Germania, Inghilterra, Grecia, Libano, USA.

Opere
Mostre